Cerca nel blog

martedì 24 marzo 2015

Tortino di sardine e carciofi ... ah, che meraviglia!


Altro piatto tipico della mia terra, la Sicilia. Per il pesce azzurro, il cui sapore intenso non ha eguali in nessun altro paese del mondo. Per il carciofo! … il carciofo con le spine, originario della Sicilia medio-occidentale. Per il pecorino… il formaggio stagionato che le nostre povere e generose pecorelle ci regalano ogni anno, nonostante le aride terre in cui le costringiamo a pascolare. Tre alimenti base che vengono dal mare, dalla campagna e dalla montagna… e che una volta assaporati non si potranno più dimenticare.

Dovete provare questo tortino, almeno una volta nella vita!


Tempo di preparazione: meno di mezz’ora.
Ingredienti per due tortini (formato vaschetta Cuki mono porzione, o poco più grande): due carciofi, 150 g di sardine (o acciughe) già pulite, sfilettate e senza codino, un cipollotto scalogno, 50 g circa di pangrattato (per i celiaci senza glutine) più quello per l’impanatura della pirofila o della vaschetta da forno, tre cucchiai di pecorino grattugiato (per chi non mangia formaggio un cucchiaio di crema vegetale), un mazzettino di prezzemolo, sale, pepe nero, olio evo.



Procedimento: tritate a rondelline il cipollotto, soffriggetelo, versateci sopra i carciofi precedentemente tagliati a fettine sottili, immersi in acqua e limone e scottati in acqua bollente salata per un minutino). Cuoceteli per qualche minuto senza aggiungere acqua, salateli, girateli spesso e lasciateli molto croccanti. A questo punto, tostate un pochino il pangrattato, lasciatelo intiepidire e aggiungete un pizzico di sale, il pepe nero se volete, il pecorino e il prezzemolo tritato molto finemente. Poi riempite a strati il contenitore da forno che avete scelto (il mio è leggermente più grande del Cuki, in terracotta) e che avrete unto d’olio evo e spolverato con pangrattato semplice. 

... la formazione degli strati


Il primo strato, quello di fondo, deve essere di sardine (o acciughe), poi spolverate con pangrattato aromatizzato, chiudete con dei carciofi, altro pangrattato aromatizzato, ancora sardine, pangrattato aromatizzato, carciofi, pangrattato aromatizzato, sardine e infine chiusura con pangrattato aromatizzato un po’ più abbondante per non far asciugare troppo le sardine finali (rivolto a chi non mangia il formaggio: ogni volta che spolverate con il pangrattato aromatizzato, distribuite sopra qualche goccia di crema vegetale, anche nello strato di copertura finale. Servirà per incollare meglio i vari ingredienti fra loro, niente di più. Aggiustate di sale il ripieno, e sostituirete così la sapidità intensa del pecorino). Un filo d’olio evo e infornate, forno caldo ventilato, a 180°, per 20 minuti più cinque di solo grill. 
Uscite e lasciate intiepidire una decina di minuti. Sformate in piatto, guarnite e godetevi questa delizia siciliana!



P.S. Siete vegetariani ma non volete rinunciarvi? Per la versione vegetariana, cliccate qua: “Tortini di carciofi e pecorino”


LE VIDEO RICETTE DI BIMBA PIMBA ... cliccate sul titolo che vi interessa

LE VIDEO RICETTE DI BIMBA PIMBA ... cliccate sul titolo che vi interessa