Cerca nel blog

domenica 29 novembre 2015

Fusilloni incaciati del contadino

Della serie poveri ma felici, questo primo piatto si può improvvisare in pochi minuti, uscendo tutte le verdure che avete in freezer, mezza cipolla, il formaggio rimasto in frigorifero... e il gioco è fatto! Sempre alla siciliana, è ovvio! E quindi nel mio freezer c'erano le favuzze dell'orto, i pisellini primavera (quelli non mancano mai) e qualche funghetto, misto con porcini. Non saranno i migliori, ma per dei piatti improvvisati come oggi sono perfetti! In meno di mezz'ora la pasta era già in piatto! 
(... più il tempo di fare qualche fotografia per il post! :))
Il segreto di questo primo piatto è separare le verdure dalla pasta, maneggiando quest'ultima come se fosse ai 3 formaggi e quindi in bianco, ma gustosa, e lasciare che sia la vostra forchetta a decidere se assaporare il fusillone da solo, avvolto dalla crema di formaggi, o con una fava, con un funghetto o con tutte le verdure assieme! Provare per credere! Anche stasera, andate in cucina a vedere cos'avete! 










Ingredienti per 4 porzioni

300 g di funghi (io surgelati)
300 g di pisellini (io surgelati)
300 g di fave (io surgelate, però erano biologiche, del mio orto)
½ cipolla bionda tritata molto finemente
olio evo q.b.
peperoncino piccante q.b.
noce moscata q.b.
1 cucchiaino di brodo vegetale granulare senza glutammato
200 g di fusilloni (senza glutine, per me)
8 fettine sottili di provola dolce
4 cucchiai di crema vegetale per cucina
parmigiano grattugiato q.b.



Procedimento

Imbiondire la cipolla con olio evo, in una padella abbastanza capiente, quindi unire le verdure, ancora surgelate, aggiungere il brodo vegetale, salare, pepare e cuocere a fiamma moderata, coprendo e girando spesso, per controllarne la cottura e, solo se il caso,  bagnare con pochissima acqua bollente.
Cuocere i fusilloni e scolarli al dente, amalgamarli nello stesso tegame dove avete cotto le verdure (che avrete riposto in una casseruola e mantenute ben calde) assieme alla crema vegetale, a metà delle fettine di provola spezzettate, alla noce moscata ed al parmigiano. Fate fondere ed amalgamare bene il condimento (aiutandovi con qualche cucchiaio di acqua di pasta) e poi spegnete.
Distribuite quindi la pasta nei piatti, al centro, sopra una fettina di provola, coprite con le verdure calde e servite.

(P.S. Per comporre meglio il piatto, utilizzare un coppapasta e sfilarlo man mano che versate la verdura sui fusilli)



Seguitemi sulla mia pagina Facebook, mettendo il Mi piace o iscrivendovi riceverete le mie nuove ricette!

Baci da Bimbapimba

sabato 28 novembre 2015

Bucatini con i broccoli ‘arriminati’, dal cuore filante

La pasta chi 'vroccoli arriminati, a Palermo, è un must della cucina casalinga, quella povera, invernale, gustosa, piena... profumata! (... provate ad affaciarvi in un qualsiasi cortile interno di un condominio, all'ora di pranzo! Sentirete sempre l'odore caratteristico del 'broccolo', o cavolfiore, bollito e poi cotto così). 
Non c'è mamma o papà che non sappia fare questo primo, magari qualcuno sostituisce lo zafferano con l'estratto di pomodoro, ma sostanzialmente sapori, colori e odori devono essere quelli! Quelli che non vanno via di casa se non il giorno seguente, dopo aver aperto le finestre almeno per un paio d'ore!
Oggi io ne propongo una versione gratinata al forno (che si usa fare, in genere, in grandi teglie per i pranzi domenicali) in piccoli timballi mono porzione, con un cuore filante di provola dolce. Secondo me è ancora più buona perché la crosticina dorata e croccante del pangrattato riveste l'intera porzione e il formaggio dolce rende il tutto ancora più sublime. 






Ingredienti per 12 timballini mono porzione

1 broccolo (o cavolfiore verde)
1 cipolla bionda
2 spicchi d’aglio
1 bustina da 100 g di passolini (uva passa) misti a pinoli
2 bustine di zafferano
olio evo q.b.
sale, pepe o peperoncino piccante
1 cucchiaino di brodo vegetale granulare senza glutammato

360 g di bucatini senza glutine (io uso gli Schaer)
pangrattato (senza glutine) q.b. per spolverare gli stampini
12 fette di provola dolce (se intolleranti al LATTOSIO omettere senza timore, non verrà compromesso nulla!)




Procedimento 

venerdì 27 novembre 2015

'mandaranci saraceni'...

Il Mandarancio l'ho sempre snobbato... in giardino, fra i tanti alberi di mandarini, aranci e limoni, c'è pure lui, un solitario, timido e riservato vecchio Mandarancio, che nel suo angolino poco in vista ogni anno, sul finire dell'autunno, spicca dal verde intenso tipico degli agrumeti grazie ai suoi piccoli frutti tondi e di un arancio quasi ardente! 
Niente! Ogni volta i nostri mandarancini li abbiamo sempre lasciati sull'albero a maturare, ignorati da tutti per via delle loro più succose cugine arance e dei  frizzanti fratellini mandarini! 
Sarà che quest'anno, dopo la delusione della stagione precedente, le piante hanno deciso di regalarci qualche sorpresa...? Mah! Sta di fatto che ci siamo finalmente accorti di lui. 
E' stato il primo a farsi avanti! Mentre gli altri frutti sono ancora acerbi e verdastri, i  mandarancini, sempre piccoli ma più infuocati che mai, si sono rivelati dolcissimi, succosi e con quel giusto tono agro, tipico di questa nostra tanto amata quanto controversa frutta stagionale: gli agrumi! E per la precisione gli agrumi della "Conca D'Oro" palermitana, che per secoli ha rifornito il mondo intero dei suoi preziosi 'green fruits'... un'immensa distesa verde, scintillante di giallo arancio, che un tempo circondava la mia città, dove si trova anche il piccolo giardino di Bimbapimba!

MOUSSE DI MANDARANCIO E CIOCCOLATO BIANCO IN CESTINI DI PASTA FROLLA INTEGRALE AL GRANO SARACENO








Ingredienti per 12 cestini

Per la mousse di mandarancio...

250 ml succo mandarancio
25 g zucchero di canna integrale
20 g amido di mais
15 g cioccolato bianco grattugiato (se intolleranti al LATTOSIO omettere e non sostituire con nulla)
½ limone scorza grattugiata + una decina di gocce e anche più
un pizzico di vanillina
1 tuorlo uovo biologico

... e per i cestini saraceni

¼ di dose di pasta frolla integrale al grano saraceno (clicca QUA per la ricetta)
scaglie di cioccolato bianco q.b. per riempire i fondi e decorare (altri 30 g circa. Se intolleranti al LATTOSIO, sostituire con cioccolata fondente senza latte)
12 spicchi di mandarancio
100 g zucchero + 3 cucchiai acqua per il caramello



Procedimento
Stendere la pasta frolla col mattarello, sino a raggiungere uno spessore di 2 mm circa. Ritagliare dei dischi con un coppapasta, sistemarli sul fondo rovesciato di uno stampo per mini muffins (se antiaderente non c’è bisogno di ungere né di infarinare), modellare e infornare a 150°, ventilato e caldo, in posizione centrale, coperti con carta d’ alluminio, per 20 minuti.

giovedì 26 novembre 2015

pane integrale senza glutine, in cassetta ... e normale

Che ne dite? non è bello? è morbidissimo dentro, con una crosticina tenera e fragrante, ideale per la prima colazione, con un po' di marmellata sopra ed un bel bicchiere di latte fresco... proprio come faccio io ogni mattina!
Si perché è ottimo anche scongelato, nemmeno 5 minuti di piastra e ritorna perfetto, croccante fuori morbidissimo e profumato dentro. L'importante è tagliarlo a fette e riporlo nel freezer (dentro una o più buste per alimenti) non appena raffredda, dopo aver fatto fuori le fette che desiderate mangiar subito! E non saranno poche!


La ricetta è la stessa della Ciabatta integrale (cliccate QUA per leggerla).

Ingredienti per due pani

300 g di Mix per pane senza glutine Auchan (o Nutrifree pane)
200 g di Mix per pane integrale senza glutine Brot Mix Schaer
5 g di lievito di birra secco
500 g di acqua tiepida
1 cucchiaino di zucchero di canna
5 g di sale
1 cucchiaio di panna per cucina (o crema vegetale)

2 cucchiai di olio evo

Procedimento

Spaghetti glassati allo zenzero con gamberi e peperoni




Ingredienti per 4 porzioni

320 g di spaghetti (senza glutine per i celiaci)
2 peperoni verdi e gialli
2 patate medie
1 cipolla bionda
olio evo q.b.
una trentina di gamberi sgusciati
la punta di un cucchiaino di curcuma
la punta di un cucchiaino di cumino
la punta di un cucchiaino di zenzero in polvere
peperoncino piccante q.b.
semi di papavero

mercoledì 25 novembre 2015

Pipette cimate al cavolfiore




Ingredienti per 4 porzioni

400 g di pipe rigate senza glutine (io uso quelle Schaer)
1 mazzo di cicoria cimata
½ broccolo o cavolfiore, piccolo
2 spicchi d’aglio
4 cucchiaiate di ricotta fresca di pecora
latte intero circa 100 ml
2 cucchiaini di curry indiano
noce moscata q.b.
olio evo q.b.
peperoncino piccante e/o paprika forte
parmigiano grattugiato q.b.

Procedimento

domenica 22 novembre 2015

Crostatina saracena nocciolata con mousse di pere e ricotta, senza glutine


ricetta light & delicious  n°7                     . calorie a porzione 224* .
LIGHT E INTEGRALE

SENZA GLUTINE, SENZA BURRO, SENZA LIEVITO











Ho pensato questa ricetta per chi vuole mangiar sano, leggero, ma con tantissimo gusto. Ecco, io in genere mi ritrovo sempre nella terza categoria, raramente nella seconda e ancor meno nella prima! 
No, scherzi a parte, procedendo con l'età è proprio vero che si apprezzano maggiormente le cose genuine, semplici, naturali e di conseguenza meno dannose, prima di tutto per l'ambiente e poi per il proprio organismo. Niente glutine, quindi, ma nemmeno farine raffinate, zuccheri raffinati, lieviti, grassi animali! E solo prodotti di stagione! 
Questa ricetta nasce per tutti noi, ma soprattutto per le mie nuove amiche blogger, Lety e Manuela, e per la loro meravigliosa raccolta de L'Orto del bimbo intollerante! Prezioso compendio di ricette fatte in casa da amanti della buona e sana cucina, per rispondere alle esigenze di piccoli (e meno piccoli) palati tanto golosi, ma più delicati degli altri!

Buon appetito! Provatela, è deliziosa!


Ingredienti per 12/16 porzioni (o 4 crostatine da 3/4 porzioni ciascuna)

per la pasta frolla di base integrale al grano saraceno

145 g farina di grano saraceno integrale senza glutine 
105 di Mix farine integrali senza glutine Brot Mix Schaer 
22 g farina di nocciole 
10 g cacao amaro in polvere 
105 g zucchero di canna integrale
50 g acqua
50 g olio semi girasole biologico 
1 uovo intero sbattuto 
2 cucchiai di vino bianco secco ghiacciato 

venerdì 20 novembre 2015

Ciabatta integrale senza glutine

Finalmente ieri sera mi sono decisa ed ho fatto il pane integrale glutenfree, per la prima volta! Non è affatto male, anzi! Sapore buonissimo, morbidezza incredibile, soffice e bolloso all'interno! Sono felice!!! D'ora in poi ho deciso che anche io, che non sono celiaca, mangerò solo il pane di mio marito, questo però, quello integrale! Perché la fibra per me è importante!!! Non voglio eliminare il glutine al 100% dalla mia dieta, ma ridurlo molto, questo si, perché bene vi assicuro che non fa!!! Voi che ne dite? Scrivetemi, anche su FB, parliamone insieme... mangiare senza glutine, ma in maniera completa, senza fare diete proibitive e sciocche, è non solo possibile, ma facile e anche piacevole! 
Aspetto di leggere le vostre considerazioni e ogni vostro dubbio! Intanto guardate che bello che è...





Ingredienti per due ciabatte da 500 g di pane in pasta ciascuna (350 g cotte)

300 g di Mix per pane Auchan (o Nutrifree pane - ovvero anche il Mix B della Schaer però...*)**
200 g di Mix per pane integrale Brot Mix della Schaer
5 g di lievito di birra secco
500 g di acqua tiepida
1 cucchiaino di zucchero di canna
5 g di sale
1 cucchiaio di panna per cucina (non indispensabile, eventualmente sostituite parte dell'acqua con latte, oppure ancora, se volete evitare il lattosio, non mettetela e basta!)
2 cucchiai di olio evo

(* cambiando la farina, si sa, 'potrebbe' cambiare la quantità di acqua necessaria, anche se non credo che in questo caso sia necessario. Lo proverò a breve, usando anche io la Mix B al posto dell'Auchan, perché ne ho parecchia da smaltire, e se necessario modificherò il post. Se dovete usare la Mix B, regolatevi con la consistenza, che deve essere come in fotografia. Iniziate con 500 g di acqua e versatela un po' alla volta. Se vi sembra troppo liquida, tenetene da parte un po', viceversa, aggiungetene un pochino. Io comunque credo che vada bene così.)
** secondo aggiornamento: ho usato la Mix B, il risultato non è identico, va idratata diversamente ed ancora non sono riuscita a trovare la giusta quantità d'acqua per ottenere la stessa consistenza e alveolatura... e però, devo dirvi che con queste dosi viene buonissimo lo stesso, non gonfia a palloncino ma ha tanti buchi e anche molto ampi... potete vedere com'è se scorrete in basso, cercando l'ultima fotografia del post. Quindi potete farlo tranquillamente, però non manipolatelo, fatelo lievitare in ciotola e poi a lievitazione ultimata infornatelo sulla carta infarinata. Oppure se volete potete seguire quest'altra ricetta, che ho appena pubblicato, cliccando QUA.

. farina di mais (poca), semi di sesamo (q.b.) e un goccio di panna (non necessario), per la definizione

buonissimo per ogni occasione, dalle bruschette alla prima colazione! 

Procedimento
Impastate come sempre (fate cioè attivare il lievito assieme a metà dell’acqua intiepidita e allo zucchero, sino a quando vedrete formare una schiumetta. Azionate l’impastatrice, col braccio meccanico, e unite un cucchiaio alla volta le farine miscelate fra loro.

mercoledì 18 novembre 2015

Corona di riso speziato alla verza in crosta di pancetta e peperoni

SENZA GLUTINE, SENZA LATTOSIO, SENZA UOVA

corona di riso speziato alla verza



Leggera, veloce, gustosissima... nata per gli intolleranti, e se siete pure vegetariani o vegani, basta evitare la pancetta!!!

Ingredienti per 4/5 porzioni

300 g di riso per risotti
½ cavolo verza
2 peperoni verdi
100 g circa di pancetta tesa a fettine sottili
1 cucchiaio circa di pancetta a cubetti
100 ml di crema di riso
2 spicchi d’aglio
½ piccola cipolla bionda
olio evo q.b.
peperocino piccante q.b.
noce moscata q.b.
½ cucchiaino (da caffè) di curcuma in polvere
½ cucchiaino (da caffè) di cumino in polvere
pangrattato senza glutine q.b per rivestire lo stampo


Procedimento

lunedì 16 novembre 2015

Cassata al forno light

SENZA GLUTINE, SENZA BURRO, POCO ZUCCHERO, POCO OLIO BIOLOGICO








Ingredienti per 10 porzioni (teglia di cm 20 di diametro)

Per la pasta frolla light

250 g di farine per dolci senza glutine (oggi ho utilizzato la Mix C Schaer, ma la prossima volta tornerò al mio solito mix, quello di Olga Botta. Perché non sono molto contenta del risultato in termini di gusto e umidità, assorbe meno acqua durante l'impasto ma poi si secca prima in cottura. Potete utilizzare le farine per dolci che preferite, in buona sostanza, basta aggiungere il vino un po' alla volta e fermarsi quando la consistenza è morbidissima ma non appiccicosa) Kcal 870
50 g acqua fresca
50 g olio di semi di girasole biologico (Kcal 450)
50 g di zucchero granulare (Kcal 196)
1/2 bustina di vanillina in polvere (senza glutine)
1 uovo intero sbattuto (Kcal 85)
2 cucchiai di vino bianco ghiacciato (Kcal 20)

1 albume + 1 cucchiaio di panna (o latte) liquida per spennellatura

Per la crema di ricotta

500 g di ricotta di pecora freschissima (Kcal 785)
100 g di zucchero (Kcal 395) 
50 g gocce di cioccolato fondente (Kcal 260) ... (senza glutine)
50 g cioccolato fondente a scaglie (Kcal 260)
zucchero a velo (consentito), cannella in polvere e cacao in polvere per la guarnizione finale

Kcal totali 3321
Kcal a porzione 332

Procedimento

sabato 14 novembre 2015

Cassatelle alla ricotta

Finalmente anche il mio amore può mangiarsi le nostre Cassatelle con la ricotta, senza avvertire alcuna differenza con quelle glutinose perché ve l’assicuro, differenza non ce c’è affatto! Evviva la cucina siciliana senza glutine, evviva i dolci siciliani con la crema di ricotta!


E poi evviva la semplicità! Perché, se preparate la crema di ricotta il giorno prima, tutto il resto sarà molto semplice e veloce. A cominciare dalla pasta!


Ingredienti per circa 35 cassatelle
1 dose di "Pasta brisè all’olio evo per dolci senza glutine" (la ricetta la trovate QUA)
mezzo chilo di "Crema di ricotta" senza canditi (ve ne dovrebbe rimanere, la ricetta la trovate QUA)
gocce di cioccolato (senza glutine)
1 albume
zucchero a velo consentito e cannella in polvere, per la decorazione finale

venerdì 13 novembre 2015

Sformatini di verza, riso e patate






Ingredienti per 4 porzioni
1 patata lessa
30 g di riso bollito
¼ di cavolo verza (tagliato a julienne) stufato con ½ cipolla
1 uovo 
pangrattato (senza glutine per i celiaci) q.b.
1 pizzico di curcuma in polvere
noce moscata grattugiata q.b.
pepe nero
olio evo q.b.
parmigiano grattugiato q.b.
2 cucchiaiate di ricotta di pecora fresca (o di mucca)

LE VIDEO RICETTE DI BIMBA PIMBA ... cliccate sul titolo che vi interessa

LE VIDEO RICETTE DI BIMBA PIMBA ... cliccate sul titolo che vi interessa