Cerca nel blog

mercoledì 11 marzo 2015

... il giardino del mare

… i colori del mare e della terra in un antipasto misto per una cena con amici importanti! (… non me ne vogliano gli assenti però!!!). Potete sbizzarrirvi nell’accostare colori e sapori per rallegrare la vista e deliziare il palato.



Scusate se insisto col dire che anche questo piatto è molto semplice, perché lo è per davvero. Solamente un tantino più lunga è la sua preparazione, che potrete iniziare anche il giorno prima (solamente per alcuni ingredienti).




Intanto nel piatto ci sono: anelli di salmone affumicato, cullette di gamberi in salsa cocktail e pesce spada affumicato. 
Non vi do le dosi esatte, non le ricordo e poi possono variare in base alla grandezza delle porzioni che farete... andate ad occhio. Di salmone fumé per otto/dieci persone ce ne vorrà all'incirca mezzo chilo, di pesce spada fumé una bella fettona o due piccole, di gamberi quattro/cinque ciascuno (se medi, se piccolini il doppio). Per il resto fate voi...

Procediamo con ordine, iniziamo con i più ‘camurrusi’ (seccanti!)…
Gli anelli di salmone.
Dovrete preparare un’insalatina russa e del fagiolino lesso a parte. Poi disponete le fettine di salmone affumicato sopra un foglio di pellicola abbastanza grande, sul quale avrete precedentemente sistemato l’erba cipollina che servirà per chiudere (più organoletticamente che altro) i singoli anelli. Create col salmone un rettangolo compatto, senza buchi. Stendetevi al centro l’insalata russa lasciando un bordo laterale privo di ripieno, per chiudere meglio il rotolo. Sopra l’insalata russa disponete i fagiolini (tutto ben freddo mi raccomando) nel senso parallelo alla lunghezza del rettangolo, di modo che quando taglierete si vedranno le sezioni rotonde e verdi del fagiolino. Poi aiutandovi con la pellicola arrotolate ben stretto il salmone assieme all’erbetta cipollina e lasciate tutta la notte in frigorifero, avvolto nella pellicola e in un ulteriore rivestimento con un foglio di alluminio. L’indomani, prima di servire, tirate fuori dal frigo il rotolo, togliete la pellicola e tagliatelo a rondelle di circa tre centimetri di spessore.
Le cullette di gamberi in salsa cocktail
Selezionate dal radicchio tondo le foglie più belle, croccanti e concave. Sistemate all’interno delle foglie un’insalatina di radicchio e lattuga verde, tagliate finemente a julienne. Sopra l’insalata sistemate quattro/cinque bei grossi gamberi, oppure il doppio di gamberetti, precedentemente lessati in acqua salata, alloro e scorzetta di limone biologico per tre minuti (a secondo della dimensione del gambero, quelli piccoli cucinano pochissimo, anche meno di tre minuti… e non lasciateli ammollo all’acqua calda altrimenti induriscono troppo). Sopra i gamberi adagiate un bel cucchiaio di salsa cocktail (maionese, ketchup, worcestershire sauce*, tabasco, brandy), solamente poco prima di servire. Le cullette con l'insalata invece potete prepararle anche un paio d’ore prima e tenerle in frigorifero.
* (i celiaci stiano attenti, deve essere la Geo Organic Worcestershire sauce, se non la trovate allora più semplicemente omettetela, nessuno se ne accorgerà!)


A questo punto componete il vostro giardinetto. 

Per le decorazioni avrete bisogno di lattughino fresco, rucola fresca, radicchio fresco, prezzemolo tritato e intero, fragoloni e crema di aceto balsamico. Sul pescespada affumicato versate un filo di olio evo emulsionato con succo di limone spremuto, sale e pepe nero. Per il resto vi lascio alla vostra creatività! ... buon lavoro :)

... e per la Rubrica del Fatti da voi, il Giardino del mare è stato ri fatto da Roberta Sala, ecco la sua meravigliosa versione!!!



Seguitemi sulla mia pagina Facebook, mettendo il Mi piace o iscrivendovi riceverete le mie nuove ricette!


Baci da Bimbapimba



LE VIDEO RICETTE DI BIMBA PIMBA ... cliccate sul titolo che vi interessa

LE VIDEO RICETTE DI BIMBA PIMBA ... cliccate sul titolo che vi interessa