Cerca nel blog

lunedì 2 gennaio 2017

ricetta Pasta frolla senza glutine con farine naturali

Questa è la Pasta frolla senza glutine che preferisco in assoluto per fare crostate e biscottini semplici. E' molto elastica e non si rompe e soprattutto so cosa mangio, perché è fatta con farine naturali. Se volete, potete cambiare le farine o aggiungerne altre, anche integrali, purché non siano Mix già pronti, e se necessario aggiungere un po' d'uovo o di farina, come si fa per le frolle normali.




dosi per una crostata di 25 cm di diametro

300 g di farina di riso 
100 g di fecola di patate
50 g amido di Tapioca o di Mais 
8 g di Xantano
2 uova intere (circa 55 g ciascuna pesate senza guscio)
225 g di burro (tagliato a dadetti di 1 cm e freddo di frigorifero)
200 g di zucchero
1 pizzico di sale
1 bustina di vanillina in polvere o la scorza di un limone biologico grattugiata o cannella in polvere o tutte cose assieme

Procedimento

Miscelare bene le farine con lo Xantano, lo zucchero, il sale e l'aroma prescelto (vanillina in polvere, scorza del limone o cannella), versarle nella ciotola della planetaria (o in una ciotola ben capiente, se lavorate a mano) e aggiungere il burro (tagliato in piccoli dadi di massimo 1 cm per lato ma non morbido, ancora ben sodo e fresco di frigo). 


Azionare l'impastatrice (con montata la foglia ovvero nota come frusta a K) alla minima velocità e attendere che il burro si sbricioli amalgamandosi la farina, dando luogo ad un composto ben sgranato ma abbastanza omogeneo, tipo sabbia bagnata.



A questo punto unire le uova, lentamente  (precedentemente sbattute appena un po' per amalgamare tuorli e albumi), e impastare sino a quando il composto inizia a compattarsi in grossi pezzi.



Versare il composto ancora in grossi pezzi nella spianatoia e lavorarlo a mano quanto basta per ottenere una palla morbida, compatta e liscia.



Avvolgerla bene con carta pellicola e conservarla in frigorifero per 1 ora.

Prelevare dal frigorifero la palla, svolgerla, prelevarne i 2/3 e stenderla direttamente su carta da forno, aiutandovi di tanto in tanto spolverando farina di riso sulla pasta o sul matterello se necessario.




Se la frolla dovesse restare molto nel frigo, dovrete tirarla fuori almeno mezz'ora prima e poi probabilmente sarà necessario ammorbidirla un po' con le mani, ri lavorandola un minutino. All'inizio si romperà in grossi pezzi, ma con il calore delle mani si riunirà in una palla perfetta e si stenderà meravigliosamente, senza sfrangiarsi.

Questa è una mia Crostata (alle Arance) fatta con questa frolla... cliccate sulla foto per leggere la ricetta e vedere le varie realizzazioni fatte da voi con questa pasta frolla!




Se vi è piaciuta questa ricetta seguitemi sulla mia pagina Facebook, mettendo il Mi piace o iscrivendovi riceverete le mie nuove creazioni!

Baci, Bimba Pimba


LE VIDEO RICETTE DI BIMBA PIMBA ... cliccate sul titolo che vi interessa

LE VIDEO RICETTE DI BIMBA PIMBA ... cliccate sul titolo che vi interessa