Cerca nel blog

mercoledì 20 gennaio 2016

Fior d’arancia ... semplicemente un sogno




Morbidissimi Muffins alla Tatin, ovvero rovesciati, con base di arance fresche caramellate su letto di ricotta soffiata, mandorle e cuore di cioccolato fondente!



Io amo cucinare e oramai tutti l'hanno capito, ok... però non sempre mi va o non sempre posso stare in cucina più del tempo necessario alla sopravvivenza... mattina e pomeriggio, di solito, lavoro anche io e non in questo campo. Per questo motivo il più delle volte cerco di improvvisare, seguendo il mio istinto, perché non ho il tempo di leggere, studiare  preparare salse o impasti lunghi e farraginosi. Qualche volta ci azzecco, qualche volta no... ma non ve lo faccio mica sapere! 
Tanto per dirvene una, l'altra sera quelli che avrebbero dovuto essere dei meravigliosi biscotti speziati... adesso sono in una scatola di latta, nascosti alla vista di chiunque tranne a quella dei miei cani! Sono genuini, mica roba brutta! Senza glutine e con ingredienti biologici! Ma per mia fortuna Geo e Metra, i miei dolci amici di pelo, non fanno caso al retrogusto forte e al loro strano profumo, troppo intenso, di cardamomo e chiodi di garofano! Anzi, ne stanno apprezzando anche l'eccessiva durezza, utile per massaggiarsi le gengive!
Insomma, come state leggendo, nessuno è esente dai fallimenti in cucina! 
Ma questa volta no! Non ho fallito! E quando questo avviene ve lo dico eccome, orgogliosa di potervi regalare una ricetta alla portata di tutti, non solo facile ma velocissima, economica e da gran figura! Mio marito era in estasi, non capiva cosa stesse mangiando ma ne ha divorati due di seguito, e poi mi ha chiesto se avesse appena mangiato un babà o cos'altro, perché era così soffice da non credere!
E quindi io li rifarò spesso, perché se ci ho messo poco a farli ieri che stavo ad inventarmeli di sana pianta, di certo leggendo i miei stessi consigli la prossima volta saranno in forno in quindici, facciamo venti minuti! Fate come me anche voi! Ve lo consiglio!!!



Ingredienti per 6 tortini/muffins

1 uovo
200 g di ricotta fresca di pecora
2 cucchiai quasi colmi di fecola di patate
1 cucchiaio colmo di farina di mandorle
3 cucchiai di zucchero
½ bustina di vanillina in polvere (senza glutine)
½ bustina di lievito in polvere per dolci senza glutine
un cubetto di cioccolata fondente
1 noce di burro

per la base fruttosa (che poi, quando girerete il muffin, diventerà la copertura)
il succo di due arance (io ne ho spremuta una e non mi è bastato)
la polpa di una arancia
1 cucchiaio di rum
5 cucchiai di zucchero

per la decorazione finale
le scorze di un’arancia biologica (la stessa della polpa)
zucchero q.b.
glassa al cioccolato q.b. (per la ricetta, se non ne avete una vostra, potete guardare come la faccio io QUA)
zucchero a velo (senza glutine per i celiaci)



Procedimento (con illustrazioni)
Prima preparate la frutta, ci vorranno 10 minuti. Spremete le due arance direttamente in una padella, aggiungete i 5 cucchiai di zucchero e il rum e fate addensare, a fuoco medio basso, per qualche minuto, pochi, perché non deve caramellare ma solo addensare. Quindi unite la terza arancia, ben sbucciata (conservate la scorza, vi servirà per la decorazione finale) e tagliata a pezzetti, saltate e continuate a cuocere per qualche altro minuto, girando spesso senza far disfare la frutta.




Non appena il liquido caramella (comunque dovrà rimanere di colore chiaro) spegnete e distribuite negli stampi (io da Creme Caramel, l’importante è che siano da forno e non in silicone) imburrati bene e dove avrete posto alla base qualche fiocchetto di burro (pochissimi, come nelle foto in basso).
Adesso passate al soffiato di ricotta, ci vorranno altri 10 minuti.
Montate a neve fermissima l’albume, poi sbattete con le fruste elettriche il tuorlo assieme alla ricotta, lo zucchero e la vanillina, quindi aggiungete la fecola setacciata e la farina di mandorle e in ultimo il lievito, sempre con le fruste in azione. Incorporate a mano, con una spatola e con movimenti ascensionali, l’albume a neve.




Distribuite sopra la frutta un cucchiaio di impasto per stampo, posizionate qualche grossa scaglia di cioccolata per ciascun muffin e coprite con l’impasto avanzato, in parti eguali.




Infornate a 180° ventilato pre riscaldato per 25/30 minuti (dopo i primi 25, solo se vi sembrano già cotti, fate la prova stecchino. All’inizio lieviteranno ma poi, come un soufflè, si abbasseranno. È normale, per via della ricotta, del poco lievito e della pochissima farina. Io questa volta li ho lasciati per 30 minuti circa).
Rovesciateli, non appena potrete, ma senza bruciarvi le dita, staccando bene i bordi laterali con un coltello. Se il caramello si raffredda troppo, potrebbe rimanere attaccato al fondo. Potreste nel caso riscaldare appena un po’ la base dello stampo sulla fiamma, senza scottarvi le mani (come ho fatto io, nella foto in basso), ma in ogni caso, se dovesse capitarvi che la frutta rimanga sul fondo, non lasciatevi intimorire. Prelevatela e risistematela sul dolce, non se ne accorgerà nessuno.




Decorate con una scorzetta di arancia (bio) imbibita di zucchero e passata al microonde (o in padella) per pochi secondi ... 


così fatta, in pochi secondi, la scorzetta biologica dell'arancia sembrerà un candito rustico, profumatissimo e frizzante, apprezzato da tutti i commensali! 


e un cucchiaino di glassa al cioccolato fondente, il tutto spolverato con zucchero a velo.









.....
quelli che rimarranno, se mai ve ne rimarranno, potrete conservarli in frigorifero, già rovesciati e coperti con pellicola, sino al consumo, che dovrebbe avvenire entro un paio di giorni.... alla prossima puntata!!!
... ma, se vi va, seguitemi sulla mia pagina Facebook, mettendo il Mi piace o iscrivendovi riceverete le mie nuove ricette!
Baci, Bimbapimba


LE VIDEO RICETTE DI BIMBA PIMBA ... cliccate sul titolo che vi interessa

LE VIDEO RICETTE DI BIMBA PIMBA ... cliccate sul titolo che vi interessa