Cerca nel blog

mercoledì 22 aprile 2015

favette alla menta


Un antipasto antico, semplice, povero, ma prezioso. Perché le fave fresche appena colte e tenerissime, anche perché molto piccole, non sono facili da trovare. A meno che non le si pianti nel proprio orto o magari in un bel vaso, esposto al sole e alla pioggia, tanto per potersi permettere ogni anno queste piccole soddisfazioni.



Per presentare sul tavolo una ciotola come quella fotografata, una dose per quattro persone se accompagnata da altre pietanze (un paio di cucchiai a commensale basteranno) ci vogliono una ventina di baccelli, un ramoscello di menta (una decina di foglie), un cucchiaio di aceto di vino bianco e mezza tazzina d’olio evo (35g), una presa di sale e un po’ di pepe nero o peperoncino.



Emulsionate l’olio, l’aceto, il sale, il pepe e la menta tritata molto finemente e poi irrorate le fave sgranate in una piccola ciotola, dove sul fondo potete sistemare dei rametti di elicriso. Si, perché l’unica mia variante a questa ricetta tradizionale siciliana è proprio l’introduzione dell’elicriso, che conferisce il suo delicato profumo di curry a questo tripudio di sapori crudi della nostra terra.



Fate marinare almeno una mezz’ora, girando le fave di tanto in tanto. Poi servite accanto ad altri stuzzichini tipici, come formaggi, olive e pomodori secchi… e all’immancabile pezzo di pane.


LE VIDEO RICETTE DI BIMBA PIMBA ... cliccate sul titolo che vi interessa

LE VIDEO RICETTE DI BIMBA PIMBA ... cliccate sul titolo che vi interessa