Cerca nel blog

lunedì 1 febbraio 2016

Cassatelle al forno… light

                         SENZA GLUTINE, SENZA BURRO, POCO ZUCCHERO, POCO OLIO DI SEMI BIO




Praticamente la ricetta è la stessa della Cassata al forno light (cliccate QUA), stesse dosi per la pasta frolla, che è particolarmente leggera in quanto al posto del burro metto acqua e olio di semi di girasole e proprio pochissimo zucchero!
La crema di ricotta è ovviamente quella tradizionale e la ricetta la trovate sempre assieme alla pasta frolla light, però di ricotta ne bastano 300 g, quindi riducete in proporzione anche gli altri ingredienti. Il cioccolato fondente a scaglie grosse, quello va a vostra discrezione, io ne ho messo un bel po'! Come mi piace accanto alla ricotta!!!!
Con la dose di frolla indicata nella ricetta della Cassata al forno light e 300 g di ricotta vi verranno fuori circa 7 cassatelle della dimensione di un muffin standard.
Infatti io ho utilizzato come stampo quello per i muffins, antiaderente ma imburrato e infarinato (con farina di riso). 




Procedimento (con illustrazioni)




Fate un panetto lungo, avvolgetelo con la pellicola e riponetelo in frigorifero per almeno un'oretta. Poi tagliatelo a fette (circa 7 grosse e sette sottili, iniziate con la prima per regolarvi) stendetele col matterello su un piano infarinato, se necessario (farina di riso) ottenendo uno spessore di 3 mm, rivestite gli stampi già imburrati e infarinati, riempiteli di scaglie e crema di ricotta e chiudeteli con un dischetto di frolla, sigillando i bordi. Fate dei buchetti con lo stuzzicadenti per la fuoriuscita del vapore (uno appena un po' più grosso al centro), spennellate con latte e infornate.

Le ho cotte a 180° ventilato per circa 20 minuti. Poi le ho fatte raffreddare bene, ho controllato che fossero ben staccate dallo stampo (lo erano, nei punti in cui sentivo aderenze ho usato un coltello a punta tonda), ho capovolto una teglia abbastanza grande da abbracciarle tutte assieme, gliel’ho poggiata sopra e le ho rivoltate. Tutto ok! Se in cottura vedrete succedere cose strane, tipo la base che si stacca e sale su.... è perché come me avrete messo troppa ricotta (ma ci sta bene!!!) che col calore è gonfiata, poi raffreddando tutto torna al suo posto, e girandole al contrario non si vedrà nulla.
Le crepe che vedete in fotografia sono un effetto della ricotta che cercava di farsi strada, sollevando la stessa frolla che, essendo molto delicata (ricordatevi quanto è leggera!), cede un pochettino. Ma la farcitura rimarrà al suo posto e voi avrete offerto un dolce squisito, delicatissimo, palermitano ma finalmente in chiave light! Insomma leggerissimo!


Seguitemi sulla mia pagina Facebook, mettendo il Mi piace o iscrivendovi riceverete le mie nuove ricette!

Baci, Bimbapimba

LE VIDEO RICETTE DI BIMBA PIMBA ... cliccate sul titolo che vi interessa

LE VIDEO RICETTE DI BIMBA PIMBA ... cliccate sul titolo che vi interessa