Cerca nel blog

lunedì 2 maggio 2016

Caccavelle alle verdure filanti




Ingredienti per 4 porzioni

4 caccavelle (io senza glutine de La Fabbrica della Pasta di Gragnano)
1 zucchina genovese
1 cipolla bionda piccola
½ melanzana tunisina (dolce)
6 pomodorini ciliegini di Pachino
2 carciofi
olio evo q.b.
latte intero q.b. a coprire le verdure una volta cotte
1 cucchiaio circa (colmo) di fecola di patate
noce moscata
curry
peperoncino piccante
sale marino (io di Marsala)
parmigiano grattugiato
100 g circa di Formaggio morbido fondente (io Primosale)
pangrattato (una spolverata finale) e prezzemolo (per decorare)



Procedimento
In un tegame abbastanza ampio (io padella antiaderente in pietra di cm 24) soffriggere la cipolla (tritata) con abbondante olio evo, aggiungere le zucchine (tagliate a rondelle e poi in 4 parti) e farle cuocere per circa 5 minuti, girandole spesso (meglio se saltate) e salandole un po’. Dopo unire le melanzane (tagliate a dadetti di circa 1,5 cm per lato), i carciofi (tagliati a fettine) e i pomodorini ciliegia (tagliati a dadetti e privati dei semini interni). Aggiustare di sale e peperoncino, coprire e cuocere a fuoco medio, controllando spesso e unendo un filo d’acqua calda se necessario. 




A cottura ultimata, coprire a filo con latte intero, spolverare la fecola di patate, aromatizzare con curry e noce moscata e far addensare il tutto, controllando per un'ultima volta di sale. Unire una bella manciata di parmigiano grattugiato e spegnere. 




Frullarne due cucchiaiate, assieme a poco latte, e distribuire questa crema sul fondo di una teglia antiaderente, nei quattro punti dove alloggerete le caccavelle. Nel restante condimento, appena intiepidisce, aggiungere il formaggio a dadetti.
Riempire le caccavelle (cotte per 15 minuti – come da istruzioni in confezione - in acqua bollente salata e ben scolate), poggiandole sulla teglia sopra la crema, spolverare con altro parmigiano grattugiato, un poco di pangrattato e un filo d’olio, coprire con carta stagnola (alluminio) e infornare a 180° ventilato caldo per 15 minuti. 




Poi tirar fuori dal forno la teglia, ma non scoprire subito. Lasciatele riposare per 5 minuti, quindi servire. Decorare con prezzemolo fresco.

P.S. non fatevi tentare dalla voglia di gratinare la Caccavella, perché si asciuga e secca, diventando dura e non commestibile, almeno al palato più esigente. Se proprio volete farlo, conviene immergerla almeno sino a metà livello in sugo o in semplice besciamella, che serviranno a non farla indurire, almeno nella parte bassa.  



Se vi è piaciuta questa ricetta seguitemi sulla mia pagina Facebook, mettendo il Mi piace o iscrivendovi riceverete le mie nuove ricette!
Baci, Bimbapimba

LE VIDEO RICETTE DI BIMBA PIMBA ... cliccate sul titolo che vi interessa

LE VIDEO RICETTE DI BIMBA PIMBA ... cliccate sul titolo che vi interessa