Cerca nel blog

domenica 23 agosto 2015

Mini soufflé di pesche al pistacchio


Ingredienti per 4 porzioni

250 g di pesche (già sbucciate e tagliate a cubetti di massimo 1,5 cm per lato) 
3 cucchiaini di burro, 
3 cucchiaini di zucchero di canna, 
2 cucchiaini di marmellata di frutta (io ho usato quella di fragole, ma di pesche ovviamente è meglio), 
2 cucchiai di un liquore dolce (senza glutine, per i celiaci).

Per l’impasto del soufflé

250 g di ricotta fresca di pecora (o mucca), 
1 uovo intero, 
¼ di bustina di vanillina in polvere, 
½ bustina di lievito per dolci (senza glutine per i celiaci), 
1 cucchiaio colmo di farina (senza glutine per dolci, per i celiaci, io ho usato la MixIt della Schaer ma va bene anche la sola farina di riso mista ad amido di mais, metà e metà), 
2 cucchiai di zucchero, 
2 cucchiai di pistacchi di Bronte tritati molto finemente (io li compro già tritati ma fate attenzione alla dicitura senza glutine, se siete celiaci), 
qualche scaglia di cioccolato bianco o fondente (a vostro piacimento… io l’ho usato bianco, però mi sa che fondente ci sta meglio…).

Per la copertura
top al cioccolato tipo Fabbri (che non contiene glutine) e qualche fogliolina di menta

Procedimento

Preparate la frutta saltandola in una padella antiaderente con il burro, lo zucchero di canna e, quando si saranno sciolti questi ingredienti, con l’aggiunta del liquore, lasciando sfumare l’alcool e poi continuando a fiamma media la cottura per tre minuti. Girate spesso, per cuocerla uniformemente ma attenzione che non si disfi troppo, deve rimanere croccante.
Spegnete e, ancora caldissima, distribuitele negli stampini da soufflé in terracotta, precedentemente imburrati. 



Mentre la frutta raffredda, preparate l’impasto al pistacchio. Montate a neve ferma l’albume, poi sbattete il tuorlo con lo zucchero, sino a che non diventi spumoso, unite la farina, il lievito e la vanillina, continuando a sbattere con il frustino elettrico. Unite ancora la ricotta, il pistacchio (io ho invertito le fasi, ma voi fate così che è meglio) e infine incorporate l’albume montato a neve, usando d’ora in poi un cucchiaio di acciaio, non più lo sbattitore elettrico.



A questo punto distribuite il cioccolato a scaglie (bianco o fondente) sopra le pesche  e coprite il tutto con l'impasto appena montato, fermandovi 1 cm sotto il bordo del contenitore utilizzato.
Infornate per 30/35 minuti a 175° ventilato pre riscaldato. Verificate che il soufflé sia ben alto, gonfio e dorato, prima di spegnere. Si sgonfierà, com’è ovvio, ma noi dobbiamo servirlo freddo. 
Quindi, fateli raffreddare a temperatura ambiente e poi metteteli in frigorifero per un paio d’ore almeno. Si conservano bene, anche per il giorno seguente. 
Prima di servire, guarnite con una bella colata di top al cioccolato e qualche fogliolina di menta fresca e servite, nello stesso stampino di terracotta. Se gradite, anche un ciuffetto di panna montata!
Volendo, lo si può anche tirar fuori dallo stampo, da freddo (come ho fatto io) o forse anche prima. Io l'ho fatto a freddo e il risultato è quello che vedete di seguito ...

il soufflé rovesciato, guarnito con ciuffetti di panna montata senza zucchero...


In ogni caso è un dessert fresco, delizioso, originale! Da servire dopo un pasto leggero, non impegnativo, perché anche se delicato, questo dolce è sostanzioso!
Seguitemi sulla mia pagina Facebook, mettendo il Mi piace o iscrivendovi riceverete le mie nuove ricette!


LE VIDEO RICETTE DI BIMBA PIMBA ... cliccate sul titolo che vi interessa

LE VIDEO RICETTE DI BIMBA PIMBA ... cliccate sul titolo che vi interessa