Cerca nel blog

domenica 24 maggio 2015

Gelo di 'mellone' e frollini in barchetta!




Arriva l’estate e questo è il mio dessert preferito, un dolce palermitano, che adoro!
Il ‘Gelo di mellone’ (così noi chiamiamo l’anguria rossa) è un dolce al cucchiaio, che se accompagnato da una croccante pasta frolla, possibilmente avvolta nella cioccolata fondente, diventa irresistibile, a qualsiasi ora! Anche a colazione! Oggi poi le pasticcerie cittadine lo mettono un po’ ovunque: nella sfoglia, nei babà, nelle crostatine, nei cannoli, col Pan di Spagna, nei bignè… e chi più ne ha… e fanno bene! Già il solo guardare tutte quelle piccole meraviglie color rubino sazia il cuore di allegria!


Per ottenere dieci barchette (di cm 7x7 circa e alte 3), dovete procurarvi, oltre al succo di una bella anguria rossa e dolce (ne bastano ¾ di litro, già filtrato, da miscelare - seguendo le modalità della ricetta che trovate cliccando qua, alla voce “gelo di mellone” - con 52 g di amido di mais e 100 g di zucchero), dei profumatissimi fiori di gelsomino (non è ancora stagione, ma io non ce l’ho fatta ad aspettare), qualche bacca di cannella, del pistacchio in granella e un Top al cioccolato fondente. Il gelsomino e l’anguria sono la nostra estate, la cannella, il pistacchio e il cioccolato la nostra storia.






Come vi dicevo la ricetta l’ho già pubblicata (“gelo di mellone”), oggi vi propongo una versione in barchetta, ovvero servito dentro delle coppette con forma allungata ai lati e accompagnato da biscottini di pasta frolla croccante rivestiti di cioccolato. Una variante alla solita crostata, che comunque troverete nella mia prima ricetta.




Per i biscottini, preparateli con la stessa pasta frolla della crostata (la cui ricetta la trovate qua), stendetela sino ad uno spessore di mezzo centimetro e ritagliate i biscotti con uno stampino a stella (o con altre forme. Fate anche dei bastoncini, per simulare un piccolo remo). Poi infornate, sopra un foglio di carta da forno, a forno caldo e ventilato, 180°, per 13 minuti, in posizione centrale. Fateli infine raffreddare sopra una gratella per dolci e poi rivestiteli per metà, o a strisce, con un Top al cioccolato (io per comodità uso il Fabbri, che è anche senza glutine!).
Sappiate che la frolla della ricetta resiste bene in frigorifero, avvolta nella pellicola, anche per tre/quattro giorni. Io ne ho usato un pezzetto che mi era avanzato giorni fa… perfetto, anzi, si è steso molto meglio del primo giorno.
Aspettate di guarnire le barchette sino all’ultimo momento, per non fare ammollare i biscottini. Servite dopo almeno tre/quattro ore. Deve essere ben sodo e frrrrreddo!

Certo, quando ci saranno i gelsomini in fiore, noi lo rifaremo! Intanto accontentiamoci del pistacchio, della cannella e della cioccolata!


Seguitemi sulla mia pagina Facebook, mettendo il Mi piace o iscrivendovi riceverete ogni qualvolta le mie nuove ricette!



Baci da Bimbapimba




LE VIDEO RICETTE DI BIMBA PIMBA ... cliccate sul titolo che vi interessa

LE VIDEO RICETTE DI BIMBA PIMBA ... cliccate sul titolo che vi interessa