Cerca nel blog

domenica 5 luglio 2015

Crocchette di patate e tenerumi in crosta di melanzane



Un antipasto, ma anche un secondo o un contorno … mettetele come volete, ma queste cosette rustiche sono la fine del mondo! E se vi rimane del ripieno, anche senza melanzane… fateci delle semplici crocchette... una bontà!

"rascatura ai tinnirumi", ovvero le crocchette senza melanzane: ancora più vastase! 


Ingredienti per 10 crocchette (cinque porzioni da due)
Due belle melanzane com'erano le mie (tunisine, tonde, sode, grandi ma non troppo), dieci, quindici foglie di tenerumi, due patate grosse, noce moscata, un uovo intero, olio evo, sale, pepe nero, tre o quattro foglioline di menta fresca, pangrattato q.b. (senza glutine per i celiaci).

Semplice come l’acqua, seguitemi...

lessate delle patate, a pezzi, in acqua salata, sino a che non diventino morbide. Meglio se patate vecchie, contengono meno acqua di vegetazione.
Friggete due melanzane (tagliandole a fette di mezzo centimetro di spessore) e riponetele sopra un foglio di carta da cucina, per far assorbire l’olio in eccesso. Salatele in superficie.
Stufate con uno spicchio d’aglio e un po’ d’olio evo i tenerumi, poi tritateli ben bene e fategli perdere più acqua possibile (schiacciandoli con una forchetta dentro uno scolapasta, per esempio).



Adesso schiacciate le patate, unitele alla verdura tritata, salate, pepate, unite un uovo intero e un poco di noce moscata, la menta tritata e del pangrattato, tanto quanto basta affinché l’impasto risulti morbidissimo, ma abbastanza maneggiabile. Amalgamate bene e, se possibile, fate riposare un’oretta (così il pangrattato assorbe l’umidità dell’impasto e voi potete metterne meno). Altrimenti passate subito alla formazione delle crocchette.
Io ho utilizzato un piccolo coppapasta circolare, per dare una forma più regolare possibile. Ma se vi viene qualche idea differente, scrivetemela pure! Quindi, ho inserito due o tre (se piccoline) fette di melanzana lasciandole fuoriuscire, ho inserito una crocchetta e l’ho ben schiacciata dentro, poi ho richiuso le melanzane sulla crocchetta, ho sfilato il coppapasta e ho riposto la crocchetta su del pangrattato, rivoltandola con delicatezza su entrambi i lati, per rivestirla uniformemente di ‘muddica’ (pangrattato, in italiano!). Così via, le ho sistemate sopra una teglia unta d’olio e le cotte in forno caldo, ventilato, posizione centrale, a 225°, per poco meno di venti minuti (diciotto per la precisione!)...



Poi le ho viste gonfiare un po’ troppo, e sono passata alla modalità grill, per cinque minuti. Questo comunque dipende dal forno, ognuno deve regolarsi in base al proprio.  Un’accortezza: steccatele bene nei punti critici (dove le melanzane non sono ben chiuse) con degli stuzzicadenti, per evitare che durante la cottura si sformino.
Buon appetito!!!
Seguitemi sulla mia pagina Facebook, mettendo il Mi piace o iscrivendovi riceverete le mie nuove ricette!

appena uscite dal forno e private degli stuzzicadenti...



Poi mangiatele! Anche bollenti, calde, tiepide, fredde! Come volete, sempre buone sono!!!

... anche come contorno a del pescespada panato!!!

si sciolgono in bocca, ma fuori sono croccantissime!



LE VIDEO RICETTE DI BIMBA PIMBA ... cliccate sul titolo che vi interessa

LE VIDEO RICETTE DI BIMBA PIMBA ... cliccate sul titolo che vi interessa