Cerca nel blog

mercoledì 14 settembre 2016

ricetta degli Gnocchi verdi di Patate al Sorgo e Basilico ... con Pic Pac, Melanzane e parmigiano di Pinoli

Gli gnocchi di patate non sono così difficili da preparare, credetemi. Cercate di trovare patate vecchie però, che contengano poca acqua, altrimenti dovrete aggiungere più farina all'impasto. Normalmente di farina ce ne vanno circa 250 g ogni chilo di patate (ancora crude e con la buccia), però se la patata è piuttosto acquosa ce ne vorrà di più, cosa che può far venire gli gnocchi duri. Questi di oggi, gli Gnocchi verdi di Patate al Sorgo e Basilico, sono degli gnocchi speciali, molto appetitosi, che si possono anche non condire per quanto sono buoni. Perché ho utilizzato tre farine differenti per rassodarli, tra cui la preminente è quella di sorgo, dal gusto nocciolato. Inoltre li ho colorati con molto basilico, arricchendoli così  di profumo e sapore. Conditi come ve li sto presentando, con un semplicissimo sugo veramente mediterraneo, sono irresistibili! 



... se non volete utilizzare le tre farine, mettete solamente quella di riso (oppure un Mix di vostra preferenza per pasta e pane)! Per il resto, fate come scritto in ricetta... gli intolleranti all'uovo possono ometterlo, ovviamente, regolandosi con la farina al tatto. 

Ingredienti per 6 porzioni

per gli gnocchi

700 g di patate vecchie (pesate già cotte e senza buccia, quindi crude circa 1 chilo)
1 uovo + 1 tuorlo
100 g di farina di sorgo integrale biologica
50 g di farina di riso
50 g di farina di mais finissima (oppure tutto riso)
... altra farina di riso (se necessario, per me lo è stato) per raggiungere la giusta densità dell'impasto, più quella per spolverare gli gnocchi 
(se non avete la farina di riso, va bene qualsiasi mix di farine per pasta o pane)
40 foglie di basilico
2 cucchiai di olio evo
sale

... per il condimento

600 g di pomodori freschi maturi
2-3 spicchi d'aglio
olio evo 
100 g di pinoli 
1 melanzana tunisina (violetta) grossa o due piccole



Procedimento


Schiacciare o passare al passapomodoro le patate ancora calde, precedentemente cotte in acqua leggermente salata. Unite le farine, le uova, altro sale (non debbono essere scipiti perché cuociono pochissimo tempo, quindi in acqua di sale ne assorbiranno poco), il basilico (precedentemente ben frullato con l'olio) e amalgamate molto bene. Se necessario, aggiungere altra farina di riso, sino a raggiungere la consistenza necessaria a preparare gli gnocchi (io li preferisco morbidi, con meno farina possibile, ma sono più difficili da maneggiare. Voi potete aggiungere altra farina, un po' alla volta, sino alla consistenza preferita, ma senza esagerare). 




Fate riposare una mezzoretta e poi formate gli gnocchi.


gnocchi verdi al sorgo e basilico, versione semplice, quadrata

gnocchi verdi al sorgo e basilico, versione rigata


Sopra una spianatoia, leggermente infarinata (riso), arrotolate a salamino (circa 2 cm di diametro) un po' di pasta alla volta e poi tagliatela a tocchetti, tutti uguali. Se volete, e se avete l'attrezzo giusto, passate i tocchetti nel riga gnocchi. Oppure, se avete fretta come me, lasciateli così, a quadretti, che sono tanto carini lo stesso!
Distribuiteli su di un vassoio leggermente infarinato (riso) e copriteli con un canovaccio pulito, riponendoli nel frigo sino al consumo. Possono stare sino a 24 ore, poi il sapore potrebbe alterarsi, specie se c'è troppo caldo. 

Il condimento

Private dei semini il pomodoro e tagliatelo a tocchetti molto piccoli. Saltatelo per due minuti al massimo in una padella molto larga, su fiamma molto alta, con abbondante olio evo e l'aglio, tagliato a pezzi o tritato, secondo le vostre preferenze. Poi spegnete e coprite. 
Riducete i pinoli in pezzettini piccolissimi, quasi come un parmigiano grattugiato, e metteteli da parte.
Tagliate a tocchetti le melanzane e friggetele in olio evo. Riponetele su carta da cucina per far assorbire l'olio in eccesso e salatele.

A questo punto, cuocete gli gnocchi in acqua bollente salata e prelevateli con una schiumaiola man mano che vengono a galla. Versateli direttamente nella padella con il pomodoro, riportato a temperatura, e saltateli, cercando di non romperli. Spolverate con il parmigiano di pinoli e servite con i tocchetti di melanzane sopra e qualche pinolo intero, messo da parte in precedenza. Guarnite sempre con del basilico fresco, da un tocco di allegria al piatto! 
Per i più esigenti, mettete in tavola il vero parmigiano grattugiato!




Buon appetito!!! ... domani vi dò un'altra idea per condire questi gnocchi. Me ne sono rimasti un bel po', quindi stasera si festeggia di nuovo!


Se vi è piaciuta questa ricetta seguitemi sulla mia pagina Facebook, mettendo il Mi piace o iscrivendovi riceverete le mie nuove creazioni!


Baci, Bimba Pimba



LE VIDEO RICETTE DI BIMBA PIMBA ... cliccate sul titolo che vi interessa

LE VIDEO RICETTE DI BIMBA PIMBA ... cliccate sul titolo che vi interessa