Cerca nel blog

mercoledì 1 febbraio 2017

ricetta Focaccia Genovese senza glutine

PRONTA IN SOLE 3 ORE!!!

Era da tanto tempo che volevo fare una semplice Focaccia Genovese senza glutine, un po' perché amo la Focaccia ma soprattutto perché di Vittorio e del suo Blog Viva la Focaccia, con cui collaboro da un po' di tempo, io mi fido ciecamente!!! Ho scelto la ricetta originale di Vittorio, quella di famiglia (cliccate QUA per vederla), che deve essere morbida dentro ma croccante fuori, sopra e sotto! Buonissima!!! E così ecco la mia Focaccia Genovese senza glutine! Semplicemente squisita!!! Da fare ogni domenica! Per il piacere di spiluccarla durante la giornata, davanti alla tv o con gli amici!!! Se siete in tanti, fatene doppia dose!!! E quella che resta - se resta! - copritela con pellicola e l'indomani con una breve scaldata sarà ancora buonissima! 




Focaccia genovese senza glutine 
(in fondo alla pagina l'alternativa con Licoli)

Ingredienti (per 1 focaccia delle dimensioni di cm 30x40)
per fare due focacce, raddoppiare tutte le quantità

310 g di farine senza glutine (120 g MixB Schaer + 130 g Farmo Fibrepan + 60 g MixIt Schaer)**
240 g acqua tiepida
12,5 g lievito fresco*
5 g sale
1 cucchiaino di miele
20 g olio evo

*la ricetta originale ne prevede 17 g, io li ho ridotti e vanno bene lo stesso. Proverò a diminuire ancora e inoltre proverò anche a farla col lievito madre, ma i tempi di lievitazione ovviamente si allungheranno. 
**mix di farine tratto dal Blog di Olga Botta Uncuoredifarinasenzaglutine e liberamente rimodulato in funzione della ricetta. La MixB Schaer può essere sostituita, in questa ricetta, dal Mix per pane Auchan o dall'analogo Nutrifree pane. La Farmo Fibrepan è sostituibile con la Farmo Low Protein, se preferite, o in alternativa un mix che contenga come farine Amido di frumento deglutinato + amido di mais, oppure ancora il mix Conad per pane, o il Koilia da 1 kg, sempre per pane, o volendo anche la Coop per pane, ma non ha il frumento deglutinato. Il MixIt è sostituibile con il mix Pedon per pane da 500g, o Biaglut per pane.

TEMPO PREVISTO: 3 ore + 20 minuti di cottura



Procedimento con video-ricetta


Guardate la VIDEO RICETTA prima di farla!!! 
E' così facile che vi sembrerà di averla già preparata mille volte!


FASE 1

Dentro la ciotola dell'impastatrice:

Sciogliere il lievito in una piccola parte dell’acqua e metterlo da parte.
Versare l’acqua rimanente, tiepida in inverno (30°C), a temperatura ambiente in estate, nella ciotola dell’impastatrice.
Versarvi il miele e sciogliervelo.
Unire il sale e sciogliervelo.
Unire l’olio e metà delle farine (premiscelate fra loro).
Azionare l’impastatrice e far amalgamare bene tutti gli ingredienti.
Unire quindi il lievito sciolto nell’acqua e poi aggiungere la farina rimasta, un po’ alla volta.
Lasciare impastare a velocità media per 10 minuti, spegnendo e rivoltando l’impasto un paio di volte.

FASE 2

Pieghe sulla spianatoia:

Versare l’impasto su una spianatoia di legno infarinata (farina di riso, abbondante).


Con le mani infarinate dargli qualche carezza, per arrotondarlo appena un po’ e far si che si infarini leggermente in superficie (se no si attaccherebbe al panno).
Coprirlo con un panno pulito e lasciarlo lievitare a temperatura ambiente per 30 minuti.



Quindi premerlo leggermente con le mani, allargandolo appena un po’.


Piegare l’impasto a metà.



Schiacciarlo leggermente con la punta delle dita, allargandolo e cercando di regolarizzare la forma.



Piegarlo nuovamente a metà e schiacciarlo ancora leggermente, mantenendo una forma regolare rettangolare.





Spostare l'impasto sulla teglia (se avete fatto un doppio impasto perché volete fare due focacce, tagliarlo in due metà uguali e metterlo in due teglie separate), precedentemente unta con abbondante olio evo, e rivoltarlo più volte per ungerlo bene su tutti i lati.



FASE 3

Lievitazione in teglia:

Nebulizzare l'impasto con poca acqua.



Inserire così com'è la teglia con l’impasto dentro il forno spento con le lucine accese (per creare un ambiente umido e tiepido dentro il forno, mettete al suo interno cinque minuti prima un pentolino con acqua bollente e toglietelo quando inserite la teglia con l'impasto). 
Lasciare lievitare in forno sino al raddoppio (1 ora circa).



Tirar fuori dal forno la teglia, ungervi bene le mani e stendere l’impasto con la punta delle dita.



Vaporizzare con un po’ d’acqua e cospargere di sale abbondante. 



Coprire con un panno e lasciar riposare per 30 minuti a temperatura ambiente, mentre voi preparate il condimento prescelto.
(Io  ne ho fatte due, una con acciughe sott’olio e olive e una semplice).



Dopo mezz’ora, stendere ancora leggermente l’impasto, per fargli prendere uno spessore uniforme e raggiungere eventualmente i bordi della teglia.
Cospargervi sopra ½ tazzina di acqua tiepida (badando a non farla scivolare sotto l’impasto) e abbondate olio evo, distribuirli sulla focaccia in modo uniforme e poi fare i buchi, profondi, con i polpastrelli.





Condire a piacere ... 


... e coprire con un telo pulito, ben teso (per non farlo attaccare all’impasto) e lasciare lievitare a temperatura ambiente per 1 ora.



FASE 4 

Cottura:

Cuocere in forno ventilato, in posizione centrale (pre-riscaldato da almeno 20 minuti) a 220°/240°C, dipende dalla potenza del vostro forno (io ho cotto a 240°C), per circa 18 minuti, badando ad abbassare a 180°/200°C circa la temperatura se dovesse prendere troppo colore.

la focaccia a lievitazione ultimata
A cottura ultimata, tirar fuori la focaccia dalla teglia e farla asciugare un po' sotto, poggiandola su una griglia. Poi tagliarla a pezzi e servirla.



il fondo deve essere colorato, ben cotto e croccante!


Se vi è piaciuta questa ricetta seguitemi sulla mia pagina Facebook, mettendo il Mi piace o iscrivendovi riceverete le mie nuove creazioni!

Baci, Bimba Pimba


VERSIONE DELLA FOCACCIA CON LICOLI

Se volete fare la focaccia con il Lievito Madre Liquido:

- aggiungete 90 g di Licoli (100 se è esubero), riducete di 20 g l'acqua e mantenete invariati tutti gli altri ingredienti.
- Poi potete scegliere se fare le pieghe, a metà lievitazione (il tempo di lievitazione dipende dalla forza del Licoli e dalla temperatura stagionale e quindi ambiente. Calcolatelo in base all'ultima volta che avete panificato. Il mio ad esempio oggi ha iniziato a lievitare in 7 ore, mentre fino a poco tempo fa col freddo ci stava 9 ore), così come descritte sopra, oppure aspettare che l'impasto raddoppi di volume, stenderlo direttamente in teglia e farlo raddoppiare ancora, poi accendere il forno e dopo 30 minuti cuocerlo come in ricetta. Ecco come ha fatto Lorenza Villani al posto mio e guardate con quali risultati!

Focaccia con Licoli di Lorenza Villani 
Lorenza ha optato per la seconda soluzione, cioè ha lasciato compiere la lievitazione massima in ciotola, poi lo ha steso e ha aspettato che raddoppiasse di nuovo. Grazie Lorenza per averci raccontato, anche con queste preziose immagini (molte non sono riuscita ad inserirle per questioni di spazio, il server non me le visualizza), la tua esperienza (felicissima) che sarà utile a molti di noi! Sei stata bravissima! 

Focaccia con Licoli di Lorenza Villani




le farine utilizzate in questa ricetta...

LE VIDEO RICETTE DI BIMBA PIMBA ... cliccate sul titolo che vi interessa

LE VIDEO RICETTE DI BIMBA PIMBA ... cliccate sul titolo che vi interessa