Cerca nel blog

domenica 10 luglio 2016

ricetta della Focaccia morbida in padella

SOFFICE, CON LIEVITO DI BIRRA E COTTURA SENZA FORNO!!!







La ricetta della Focaccia morbida in padella... una soluzione ottima per affrontare il caldo estivo oppure la mancanza del forno! In 2 ore è pronta per essere cotta in padella! Ed è identica a quella fatta al forno, provare per credere!





Se vi interessa la versione al Teff di questa focaccia, cliccate QUA

Ingredienti per 2 focacce (8 porzioni) rotonde 
(considerando una padella antiaderente del diametro di cm 26 interno)

240 g MixB Schaer (o in alternativa Nutrifree, non sono uguali, ma viene bene lo stesso)
240 g Farmo Fibrepan (o in alternativa l'equivalente Farmo Low Protein, senza frumento né Lattosio)
120 g MixIt Schaer (sostituibile con il Mix per pane Pedon da 500 g, oppure con il Mix per pane Koilia da 500 g)
500 g acqua
12 g lievito fresco
14 g sale
3 cucchiai di olio
2 cucchiaini di miele
(per 4 porzioni, dimezzare le dosi)

Procedimento con foto-tutorial

Ricetta della Focaccia morbida in padella

- Impastare come di rito (sciogliere il lievito con metà acqua e miele; lasciare attivare sino alla formazione della schiumetta e poi unire la farina, un po' alla volta, alternandola all'acqua rimasta. Verso la fine unire l'olio. Solo dopo aver messo tutti gli ingredienti versare il sale. Lasciare lavorare l'impastatrice, a velocità media, per 7 minuti, rivoltando l'impasto a macchina spenta un paio di volte).
- Versare l'impasto in una ciotola ben unta con olio, vaporizzarlo con acqua (2 spruzzatine), coprirlo a cupola (coperchio) e conservarlo nel forno spento con le lucine accese, per 1 ora in estate (con 30°C in casa, questa è la temperatura odierna) o per 1 ora e mezza in inverno (aiutatevi con un pentolino con acqua calda, se da voi fa molto freddo).




- Infarinare una spianatoia con farina di riso e a lievitazione compiuta (quasi il doppio del volume, non proprio) versare con delicatezza l'impasto sulla farina di riso.




- Dividerlo in 4 parti uguali formando 4 palle-panetti (due per la base, due per la copertura. Se volete fare una focaccia alta senza farcitura, dividete il panetto a metà) con le mani infarinate (sempre riso).



- Mettere i 4 panetti in 4 ciotole ben unte d'olio, lisciarli con la spatola di silicone unta con olio e vaporizzarli con acqua (2 spruzzate), coprirli a cupola e farli lievitare a temperatura ambiente per 30 minuti ancora (30°C, in inverno in forno spento con lucine accese, come prima). 




Questa seconda lievitazione potete anche postergarla e mettere i panetti in frigorifero adesso, ma per non oltre 12 ore. Per tempi di attesa più lunghi nel frigorifero - ad esempio oggi per domani - dimezzare il lievito.

- Ungere con abbondante olio evo una padella antiaderente con fondo spesso (diametro cm 25-26. La mia è con rivestimento in pietra e si è rivelata ottima. Non utilizzate teglie di lamiera o con spessori molto sottili, l'impasto si attaccherebbe sul fondo, bruciandosi in cottura. Lo spessore alla base della padella è fondamentale per una distribuzione migliore del calore).
- Stendervi uno dei panetti, ungendone il sopra con olio e picchettando con la punta delle dita partendo dal centro verso i bordi, sino a raggiungere la massima estensione della padella. 




- Ungere un foglio di carta da forno e stendervi sopra un altro panetto, sempre con lo stesso metodo descritto prima, raggiungendo la stessa dimensione della padella.




- Gli altri due panetti, se non avete 2 o 4 padelle simili (perché per girarla e cuocerla dalla parte opposta ci vorrà un'altra padella simile. Poi vi spiego meglio...), metteteli adesso nel frigorifero e tirateli fuori quando inizierete a cuocere la prima focaccia.
- Farcire a piacimento la base della prima focaccia, stesa nella padella.




- Prelevare la parte stesa sul foglio di carta e capovolgerla su quella farcita, sigillando bene i bordi.
- Coprire a cupola (coperchio) e fare lievitare ancora per 30 minuti (in estate ci voglio in tutto 2 ore di lievitazione, in inverno potrebbe essere necessario più tempo).




- A questo punto potete procedere con la cottura della prima focaccia. Ricordatevi di prelevare adesso dal frigorifero gli altri 2 panetti, per fargli riprendere la temperatura ambiente.





- Cuocere la prima focaccia su fiamma bassa, con spargi-fiamma (rete) messo sopra il fornello (come da foto), e con un coperchio sopra la padella, per i primi 20 minuti.


in questa foto la focaccia è stata già rivoltata due volte, dopo i primi 20+20 minuti, per prendere maggiore colore. 


- Poi capovolgere la focaccia dentro una padella di dimensioni analoghe alla prima (più grande si, più piccola no), precedentemente unta con olio evo, e continuare a cuocere per altri 20 minuti, sempre coperta con coperchio.

Si potrebbe anche utilizzare il coperchio per capovolgerla e poi continuare la cottura nella stessa padella, però bisogna fare attenzione a non farla attaccare al coperchio, si rovinerebbe perché se l'impasto se non si è asciugato in superficie sarà ancora appiccicoso. Quindi decidete voi in base a come vi si presenta la crosta superiore dopo i primi 20 minuti di cottura, la mia era ancora lucida e crudetta, per cui ho preferito il sistema più sicuro! In ogni caso ungete d'olio il coperchio o piatto su cui pensate di capovolgerla, per poi farla scivolare bene.

- Se necessario, continuare la cottura per qualche minuto ancora, capovolgendola all'occorrenza (io l'ho fatto, come si vede nelle foto sopra, per altri 5 minuti circa). 
- Poi prelevate la focaccia e fate raffreddare la padella, per precedere con la cottura della seconda focaccia.
- Attendere almeno 15 minuti prima di sporzionarla, ma è ancora più buona tiepida o riscaldata (anche il giorno dopo, è sofficissima!). 


questa è la mia seconda focaccia, ri impastata perché avevo fatto superare il tempo massimo all'impasto e nonostante fosse stato conservato nel frigorifero (ho fatto passare 24 ore, troppe!) si era inacidito.
 Ma io non l'ho mica gettato! Non ci ho pensato neanche un minuto. L'ho impastato di nuovo... leggete più sotto come ho fatto. E' venuta buonissima!


P.S.


- Se fa troppo caldo in casa potete conservare i due panetti non ancora farciti, nell'attesa, in frigorifero e poi farli ritornare a temperatura, prima di stenderli, anche dopo qualche ora. L'impasto può attendere in frigorifero non oltre le 12 ore. 
- Se doveste per un motivo qualsiasi fare superare il tempo massimo e l'impasto vi sembrerà sgonfio e inacidito, non gettatelo!!! Basta ri impastarlo. Scioglietelo con 70 g di acqua tiepida e impastatelo aggiungendo 100 g di farina (anche Nutrifree solamente, se l'avete, oppure un misto di quelle previste in ricetta) un po' alla volta. Un pizzico di sale, alla fine, e lavoratelo per 5-7 minuti. Poi fate due panetti e fateli lievitare, vaporizzandoli prima con acqua e coprendoli a cupola, sino al raddoppio. Poi procedete come sopra!

... eccoci adesso nel vostro spazio, dove pubblico le fotografie delle vostre realizzazioni con la ricetta del post! 
Questa è la focaccia di Elena Feleppa!!! Perfetta!!! Bravissima Elena....




... ed ora aspetto le vostre!!!

Se vi è piaciuta questa ricetta seguitemi sulla mia pagina Facebook, mettendo il Mi piace o iscrivendovi riceverete le mie nuove creazioni!

Baci, Bimbapimba




LE VIDEO RICETTE DI BIMBA PIMBA ... cliccate sul titolo che vi interessa

LE VIDEO RICETTE DI BIMBA PIMBA ... cliccate sul titolo che vi interessa